Variant Stream

Maria e Giuseppe di fronte al concepimento di Gesù

L'angelo annuncia a Maria il concepimento di un figlio a cui  Giuseppe sarà estraneo. Maria conosceva la promessa fatta dal  Signore al popolo d'Israele e coltivava nel cuore l'attesa del  Messia. Nel colloquio con l’angelo ha capito che quelle parole  avevano un legame con il grande evento che aveva illuminato  tutta la storia del suo popolo. Ma di fronte alla proposta di Dio  doveva prendere una decisione nella quale era coinvolta non  solo la sua vita ma anche quella di Giuseppe. Il suo consenso si è  maturato nella fede, la quale le ha dato la certezza che Dio si  affidava alla libertà della sua scelta e che la potenza dell’Altissimo  stava per allearsi con la sua debolezza. 

Si deve notare che Maria in quel momento decisivo della  storia, era sola e il pensiero di Giuseppe non facilitava la sua de-  cisione, ma dopo avere conosciuta la volontà di Dio, l'accetta,  confessando così che egli è il Signore assoluto della nostra vita.  Dopo il sì detto a Dio, Maria deve affrontare l'impatto della  sua decisione con la realtà quotidiana. Questo fa parte del rischio  che la fedeltà a Dio esige. Non si può pensare che dopo quella  esperienza straordinaria, tutto sia continuato nella normalità.  Maria non doveva essere esente da trepidazione quando il suo  sguardo si posava su Giuseppe, ancora ignaro di quanto era av-  venuto in lei con l'incarnazione di Dio. Ci si può chiedere:  possibile che Maria non abbia sentito il bisogno di mettere a  parte Giuseppe di quanto le era accaduto? Lo sentiva, ma donna  forte e credente quale era, attendeva l'intervento risolutore di  Dio, consapevole che l'uomo in certe situazioni è meglio che non  faccia nulla, se non vuole rovinare o compromettere tutto.  Dopo l'annuncio dell’angelo, Maria va a fare visita alla  cugina Elisabetta. La visita è un fatto semplice, normale, ma i  personaggi sono superati dalle dimensioni di ciò che proclamano  e di ciò che avviene al solo vedersi. 

Elisabetta tornerà nell’ombra e Maria continuerà il suo pelle-  grinaggio che ancora dura e che terminerà quando tutti i suoi  figli saranno al sicuro nella Casa del Padre. 

Maria affronta un viaggio lungo e disagiato dando prova di  generosità e di partecipazione umana, in una vicenda intrecciata  alla sua. Maria si inabissa nelle profondità di Dio e della vita  dello spirito, e nello stesso tempo non perde i contatti con la  terra, attenta e premurosa alle necessità di quelli che le stanno at-  torno. Sa unire le esigenze dello spirito e del corpo, i diritti di  Dio e quelli degli uomini. Sa trovare, vedere, amare Dio negli uo-  mini, nelle sue creature. La prontezza che mostra nell’accogliere  Dio, la mostra nell'accogliere l'uomo figlio di Dio.