Variant Stream

Il convito di Betania

Risalendo da Gerico verso Gerusalemme, Gesù doveva  passare per Betania dalla quale si era allontanato poche settimane  prima. Con la venuta a Betania, Gesù si metteva in pericolo, dato  che i suoi nemici erano poco lontani da Betania e potevano  essere informati subito. Tuttavia si era ormai nella piena prepa-  razione pasquale e a Gerusalemme giungevano folle di giudei  da molte regioni, e tra questi anche gli ammiratori di Gesù e non  era opportuno provocare un tumulto procedendo contro di lui  con la città così affollata. 

L'evangelista Giovanni scrive: "Sei giorni prima della Pasqua  Gesù andò a Betania, dove si trovava Lazzaro, che egli aveva ri-  suscitato dai morti. E qui gli fecero una cena: Marta serviva e  Lazzaro era uno dei commensali. Maria allora presa una libbra  di olio profumato di vero nardo, assai prezioso, cosparse i piedi  di Gesù e li asciugò con i suoi capelli e tutta la casa si riempì del  profumo dell'unguento. Allora Giuda Iscariota, uno dei suoi di-  scepoli, che doveva poi tradirlo, disse: Perché questo olio  profumato non si è venduto per trecento denari per poi darli ai  poveri? Questo egli disse non perché gli importasse dei poveri,  ma perché era ladro, e siccome teneva la cassa, prendeva quello  che vi metteva dentro. Gesù allora disse: Lasciala fare, perché lo  conservi per il giorno della mia sepoltura. I poveri infatti li avete  sempre con voi, ma non sempre avete me. 

Intanto la gran folla di giudei venne a sapere che Gesù si  trovava là, e accorse non solo per Gesù, ma anche per vedere  Lazzaro che egli aveva resuscitato dai morti. I sommi sacerdoti  allora deliberarono di uccidere anche Lazzaro, perché molti giudei  se ne andavano a causa di lui e credevano in Gesù" (12, 1-11). 

I discepoli abituali di Gesù facevano vita comune e mettevano  i proventi personali in una cassetta che era stata affidata a Giuda  Iscariota, il quale fungeva da amministratore, e sottraeva il  denaro dalla cassetta. Gli apostoli non si accorsero del furto con-  tinuato, perché occupati nel ministero pastorale, ma si accorsero  le pie donne le quali si occupavano delle spese e fornivano esse  stesse buona parte del denaro occorrente per le necessità del  gruppo. L'amministratore infedele fu lasciato al suo posto con la  speranza che ritornasse sulla buona strada, ma l’attesa andò  delusa, come si vede dalla sua reazione quando vide che gli  sfuggì la notevole somma di 300 denari, pari ad un anno di  salario di un operaio. Gesù anche da questo fatto prende lo  spunto per dare l’annuncio della sua morte imminente, non  capito anche questa volta dai suoi discepoli.